Le Camelie di Lucca, la rosa del Giappone nella Lucchesia

Le antiche Camelie delle ville lucchesi offrono uno spunto importante per capire come i Principi dell’epoca abbiano attribuito a questa pianta, e sopratutto ai suoi fiori regali, un’importanza notevole.

Erano considerati fiori principeschi, e non potevano quindi mancare nelle bellissime ville che trovate nella Lucchesia.

La pianta è originaria del Giappone, cultori di molte discipline, ed anche della camelia e di tutte le sue varianti.

Marzo è il mese dedicato a loro, e nel 2016, nei weekend tra il 5 ed il 20 Marzo, si terrà la XXVII edizione della mostra delle antiche camelie lucchesi, piante spettacolari e molto affascinanti, con un un percorso itinerante tra alcune delle Ville Lucchesi più belle, fino alla Pieve di Sant’Andrea di Compito, con mostra fotografica e concerto di Madame Butterly in onore di Puccini.

La Pieve di S.Andrea di Compito, detto il “Borgo delle Camelie“, ospita una delle mostre più importanti in Italia dedicata alla camelia, la rosa del Giappone.

Il percorso si snoda tra alcune ville della zona (Villa Orsi, Torregrossa, Borrini, Giovannetti e l’antica torre di segnalazione), antichi borghi molto caratteristici tra muri a secco, vicoli, oliveti, giardini nascosti, lavatoi dove si riunivano le massaie, fontane e cascate.

Quì potrete ammirare delle camelie ottocentesche, bellissime e molto antiche, e troverete anche dei boschi fatti di camelie, per poi arrivare al camelieto, con ben 200 tipi di specie diverse della camelia, un vero trionfo di fiori.

camelie-2016

La camelia va amata, è una pianta che non richiede molte cure, ma vuole attenzione ed un tipo di terreno particolare, con un’acidità tra 5 e 5,5 di ph, terreno fertile e drenato.

La Lucchesia in Toscana è il suo ambiente naturale, ma se seguite alcune semplici indicazioni, potrete coltivarla in qualsiasi zona.

Non teme il freddo, resistono anche a -15°, ma non resistono all’arsura ed al troppo sole, quindi vanno annaffiate in tutti i periodi e non vanno esposte al sole pieno.

Anche quest’anno ci sarà lo scambio culturale con il Sol Levante, che si è rafforzato ulteriormente. Il Giappone entra in scena, ed i compitesi assisteranno alle antiche tradizioni giapponesi con particolari allestimenti dell’antico Giappone dall’Ikebana (l’arte della composizione di fiori recisi secondo antiche tradizioni Zen) alla cerimonia del Thè.

Quest’anno alle realizzazioni floreali saranno presenti anche i più piccoli, con lezioni floreali e realizzazione di pupazzi e torte di fiori e verdure per i bambini dai 5 ai 9 anni.

In particolare presso Villa Giovannetti e Villa Orsi, dove ci sarà una sala adibita a questa tradizione del thè fatto con le foglie di una particolare camelia, la “Sazanka“, detta la camelia di Natale, perché fiorisce in inverno, le cui foglie vengono usate per la preparazione di un particolate thè aromatico, mentre invece dai semi si ottiene un olio da utilizzare in cucina, per le candele o per illuminare e per fare prodotti di bellezza di pura cosmesi.

Le varietà della camelia sono molteplici e gli incroci innumerevoli, assisterete a delle conferenze dove i maggiori esperti in materia vi parleranno di questa pianta fantastica, incontri culturali molto approfonditi e per esperti in materia.

Chi vorrà potrà inoltre acquistare una pianta tipica del luogo, dandogli tutta la cura possibile, lei vi ripagherà negli anni con i suoi splendidi petali e le sue sfumature.

 

Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia
Pieve di Sant’Andrea di Compito
Capannori (Lucca)

Il Borgo sarà chiuso al traffico e ci sarà un servizio navetta che vi porterà a tutte le manifestazioni.

Il Camelieto
Il Camelieto è visitabile su prenotazione al seguente numero di telefono: 0583 977188

Per informazioni e prenotazioni: Centro Culturale Compitese – Segreteria Mostra Antiche Camelie della Lucchesia 0583 977188 – 366 2796749