Calzone alla cipolla e acciughe

La pasta della pizza non è solamente la base della classica Margherita o Napoli, ma diventa involucro per creare vari tipi di calzone le cui varietà dipendono dal luogo in cui si vive. Questa ricetta non difficile prevede la farcitura di cipolle ed acciughe, ingredienti poveri ma ricchi di sostanza.

Ingredienti:

  • 500 gr. di pasta per pizza
  • 400 gr. di cipolle affettate (bianche o rosse)
  • 4\5 acciughe sotto sale
  • 50 gr. di olive nere snocciolate
  • 20 gr. di capperi
  • un po’ di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato o a scaglie
  • olio extra vergine
  • sale quanto basta

Fate appassire la cipolla in padella, meglio antiaderente, con l’olio, aggiungete del brodo se potete o un mezzo bicchiere di acqua e per 15 minuti amalgamate a fuoco lento. A questo punto unite le cipolle, le acciughe spezzate, olive e capperi, un pizzico di sale ed insaporite gli ingredienti per circa 2 minuti.

Fate raffreddare in una ciotola ed aggiungete prezzemolo e pecorino.

Passiamo alla pasta: spianatela e dividetela in 4 pani, preparate la base per la pizza, unite al centro una parte del composto, richiudete a mo’ di calzone facendo attenzione a pressare bene le parti laterali, bucate leggermente la parte alta per evitare che il calzone si gonfi troppo, aggiungete un pizzico di olio sopra ed infornate (meglio ancora se avete un forno a legna) ad una temperatura di 240° per circa 15\20 minuti finchè non vedete la classica doratura.

A volte è possibile non usare il pomodoro, come potete vedere. Questo non è solamente un calzone ma un pasto completo ve lo assicuro! Non mangiate altro se credete, solamente della frutta.

In abbinamento potete berci anche una bella birra a vostra scelta, ma dovendovi indicare un vino non potevo non suggerirvi una bella Vernaccia di San Gimignano. Le olive, i capperi, le acciughe ci fanno pensare anche alla Calabria per questo vi consiglio anche un buon Cirò Bianco.