Cucina e benessere con lo Chef Gabriele: ricetta del brasato all’arancia

Lo Chef Gabriele Munerati è tornato a Montecatini, e precisamente all’Hotel Adua, con una grande novità, infatti dopo aver navigato per mezzo mondo sulle migliori navi da crociera, ha voluto donarci la sua esperienza e la sua sapienza nell’arte della cucina.

Praticamente la collaborazione, sempre stata ottima nel periodo trascorso all’Hotel Adua dal 2003 al 2011, adesso si arrichisce con delle proposte di benessere e di cucina, da fare direttamente con i prossimi clienti che sceglieranno questo tipo di pacchetto.

Questa offerta che unisce il benessere col fare cucina, permette di essere accompagnati da un executive chef e di trascorrere la parte restante della giornata nel centro benessere Regina di Saba dell’Hotel Adua a farsi coccolare.

Le proposte di soggiorno comprendono lezioni di cucina di circa 3 ore da fare nella mattinata, da 1 o 2 notti, con ingresso all’area benessere e trattamenti al cioccolato.

Non troverete una proposta come questa da nessun’altra parte, una novità assoluta a Montecatini Terme ed anche in Toscana, mettere a disposizione uno chef, anche se a pagamento, non è da tutti, occorre passione, impegno e voglia di fare e di stare a tu per tu con il cliente e di metterci la faccia.

Non tutti gli chef, nonostante siano degli ottimi preparatori di piatti, riescono a interloquire e spiegare tutti i passaggi per preparare un piatto e presentarlo, ma lo Chef Gabriele ha tutte queste qualità non comuni, umiltà, conoscenza, pazienza e fantasia, sopratutto quest’ultima che è una delle sue peculiarità.

La preparazione di una particolare pietanza necessita sempre di alcuni ingredienti dei quali non possiamo farne a meno, eseguire un piatto con quello che troviamo a disposizione, farlo bene e presentarlo a dovere, sono qualità di un vero chef, spiegarli, farli insieme e proporre consigli semplici ma efficaci, per una riuscita di sicuro effetto è invece quello che vogliamo fare con voi.

trattamento-cioccolato

Tutto questo sarà possibile nella cucina dell’Hotel Adua e grazie alla supervisione di Gabriele, che vi accompagnerà passo dopo passo in una avventura culinaria innovativa, con le nuove tendenze per una cucina dietetica, meno pesante e più ricercata.

Dalla preparazione fino alla mise en place, una parte molto importante della cucina attuale che prevede particolari piatti da usare a seconda dal tipo di ingrediente proposto, alla sua guarnizione, alle varie erbe aromatiche e spezie orientali da usare, che stanno prendendo sempre più piede.

Tutti i segreti per fare delle creme super, come cuocere la carne, quale tipo di cottura del pesce evitare e come combinare i vari ingredienti per piatti sempre unici, di qualità e fantasiosi, che possano appagare il nostro gusto e la nostra vista.

Ecco una ricetta da fare insieme a Gabriele, gentilmente concessa proprio da lui.

Brasato all’Arancia

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr. di polpa di manzo
  • 60 gr. di speck in 1 sola fetta
  • succo di 1 limone
  • succo di 1 arancia
  • 3 cucchiai di extra vergine
  • 1 cipolla grossa
  • 30 gr. di farina
  • 2 dl di vino rosso
  • sale e pepe quanto basta

Con un coltello ben affilato praticate sulla carne tanti tagli profondi e infilatevi lo speck dopo averlo ridotto a fette a mo’ di bastoncini.

Mettete la carne in una terrina, bagnatela con il succo di limone e dell’arancia, mescolate e fate riposare per circa 24 ore.

Scaldate l’olio in una casseruola a fuoco medio, per 1 minuto, unite la carne sgoccilata e fatela rosolare per circa 10 minuti.

Nel frattempo sbucciate la cipolla, lavatela e tagliatela a dadini, metteteli nella casseruola e rosolate per altri circa 5 minuti, mescolando.

Cospargete con la farina, girate la carne e mescolate il fondo di cottura. Unite la marinata, il vino, sale e pepe e portate a bollore. Coprite, abbassate il fuoco e cuocete per circa 3 ore finchè la carne sarà tenera.

Tagliate a fette la carne cospargete con il sugo di resulta e guarnite con julienne di buccia di arancia, un piatto che si accompagna bene con patate, quindi con una crema di purea, o patate duchessa leggermente gratinate o verdure cotte al vapore.

Vini in abbinamento: Cabernet Rosso del Trentino – Carmignano Rosso di Toscana.

Buon appetito a tutti, sì perché con i piatti che verrano preparati e studiati con lo Chef Gabriele, decidete voi dove volete cimentarvi e su quale pietanza porre attenzione, finita la lezione ci metteremo a tavola e degusteremo i piatti preparati direttamente con le vostre mani.