La zuppa di farro da Pellegrino nella Nievole

La zuppa di farro è una delle zuppe più amate in Toscana, ed infatti le varianti sono molte, tra cui la più conosciuta è senza dubbio la zuppa di farro alla Garfagnana.

Questa non è apprezzata sopratutto per il metodo e la preparazione che varia leggermente, ma bensì per la qualità del farro che viene coltivato sulle colline della Garfagnana, dove si trova il miglior farro della Toscana, diventato IGP.

La zuppa di farro la potete trovare in tanti modi, alla Toscana, oppure alla Pistoiese, e questa invece è come la intendiamo noi della Nievole al Ristorante Da Pellegrino.

Un procedimento tramandato dalle magnifiche signore della scuola contadina della Nievole, ricordandandovi che lungo il fiume Nievole esistevano prima del ‘900 ben 8 molini e frantoi, ed i colli venivano coltivati a grano e farro.

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 gr di farro della Garfagnana IGP
  • 1 cipolla rossa
  • 1 costola di sedano
  • 1 carota
  • 2 patate
  • 1 spicchio d’aglio
  • salvia
  • 200 gr di fagioli bianchi (Sorana) o borlotti
  • sale e pepe
  • olio extra vergine di oliva
  • passata di pomodoro

Procedimento:

Mettere i fagioli in ammollo per almeno 8 ore.

Cuocerli a fuoco moderato per circa 2 ore con l’aggiunta di uno spicchio d’aglio, qualche foglia di salvia ed un cucchiaio di olio extra vergine di oliva. A cottura quasi ultimata aggiungere sale e pepe quanto basta.

Scolare i fagioli e passarli, tenendo da parte l’acqua utilizzata per la cottura.

Tritare finemente la cipolla, il sedano la carota e le patate e soffriggerle in 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, possibilmente utilizzando un tegame di coccio.

Aggiungere al soffritto i fagioli precedentemente passati, la polpa di pomodoro e l’acqua di cottura dei fagioli e far cuocere il tutto almeno 35 minuti. Nel frattempo lavare il farro in acqua tiepida e aggiungerlo al brodo di fagioli una volta terminata la sua cottura.

Far cuocere la zuppa per altri 15-20 minuti, ricordandosi di girarla spesso.

A cottura ultimata, aggiustare la zuppa con sale e pepe.

Servire con un filo d’olio extra vergine di oliva aromatizzato al rosmarino.

 

Vini in abbinamento: Morellino di Scansano (rosso toscano) – Valpolicella rosso (Veneto).

 

Informazione speciale

Per maggiori informazioni sulla zuppa di farro o sugli altri piatti preparati dello chef, puoi contattare il Ristorante Da Pellegrino.

Ristorante Da Pellegrino
Indirizzo: Via Renaggio, 6 – Montecatini Terme
Telefono: +39 0572 67158
Email: dapellegrino@aruba.it