Il Giro d’Italia si ferma a Montecatini Terme

Dopo il passaggio del Mondiale di Ciclismo 2013 che vide protagonista Nibali in alcune città della Toscana (Lucca, Montecatini Terme, Pistoia, Fiesole e Firenze), il Giro d’Italia 2015 attraversa nuovamente la Toscana con arrivo all’Abetone 1300 metri slm, per proseguire con la 6° tappa Giovedì 14 Maggio con la partenza da Montecatini Terme ed arrivo a Castiglione della Pescaia, la quarta città sarà Grosseto per raggiungere Fiuggi.

Quest’anno non ci sarà Nibali, e come sempre i favoriti saranno dei nomi da tutti conosciuti come Contador, Uran, Porte e il nostro Aru.

Come si prepara la citta di Montecatini ad accogliere tutte le squadre del 98° Giro d’Italia? Le aspettative sono sempre alte, l’evento porterà in città molti appassionati dello sport oltre a migliaia di curiosi in caccia di un selfie o un autografo, la carovana del giro d’Italia sarà presente in città già dalla sera del 13 Maggio.

La partenza avverrà l’indomani dal piazzale delle Terme Tettuccio come sempre una delle location più invidiate della Toscana, sarà l’occasione finalmente di abbellire un po’ la città con delle nuove fioriture e finalmente rimuovere tutte le carcasse di legname causate dall’evento atmosferico del 4 Marzo ancora presenti sul selciato antistante l’entrata del cantiere delle nuove Terme Leopoldine.

La settimana si è aperta con l’arrivo del Governatore Rossi, presidente uscente della Regione Toscana, in un convegno presso il Grand Hotel La Pace che ha ribadito l’impegno di terminare il complesso termale Leopoldine, le piscine termali più grandi d’Italia ed il raddoppio della linea ferroviaria, un impegno per portare nuovamente alla ribalta Montecatini Terme come la Città Termale d’Europa.

Questi incontri non sono certo casuali, il sindaco Bellandi ha necessità di porre l’attenzione sulla città per mettere fine ad un’agognata serie di proclami promessi ma mai mantenuti, incontri di questo livello ed una tappa del Giro d’Italia sono eventi che mettono in risalto la città termale, quindi aspettiamo con fervore l’arrivo di tutti i ciclisti per rimettere in carreggiata la città e dare un nuovo impulso ai progetti futuri tanto attesi.

Il programma delle tappe del Giro d’Italia 2015

1/a tappa, 9 maggio: San Lorenzo al Mare-Sanremo, 17,6 km (cronometro a squadre).
2/a tappa, 10 maggio: Albenga-Genova, 177 km, pianeggiante.
3/a tappa, 11 maggio: Rapallo-Sestri Levante, 136 km, pianeggiante.
4/a tappa, 12 maggio: Chiavari-La Spezia, 150 km, media montagna.
5/a tappa, 13 maggio: La Spezia-Abetone, 152 km, media montagna.
6/a tappa, 14 maggio: Montecatini Terme-Castiglione della Pescaia, 183 km, pianeggiante.
7/a tappa, 15 maggio: Grosseto-Fiuggi, 264 km, pianeggiante.
8/a tappa, 16 maggio: Fiuggi-Campitello Matese, 186 km, media montagna.
9/a tappa, 17 maggio: Benevento-San Giorgio al Sannio, 215 km, media montagna.
10/a tappa, 19 maggio: Civitanova Marche-Forlì, 200 km, pianeggiante.
11/a tappa, 20 maggio: Forlì-Imola (autodromo Ferrari), 153 km, media montagna.
12/a tappa, 21 maggio: Imola-Vicenza (Monte Berico), 190 km, media montagna.
13/a tappa, 22 maggio: Montecchio Maggiore-Jesolo, 147 km, pianeggiante.
14/a tappa, 23 maggio: Treviso-Valdobbiadene (cronometro individuale), 59,4 km.
15/a tappa, 24 maggio: Marostica-Madonna di Campiglio, 165 km, alta montagna.
16/a tappa, 26 maggio: Pinzolo-Aprica, 174 km, alta montagna.
17/a tappa, 27 maggio: Tirano-Lugano (Svizzera), 134 km, pianeggiante.
18/a tappa, 28 maggio: Melide (Svizzera)-Verbania, 170 km, media montagna.
19/a tappa, 29 maggio: Gravellona Toce-Cervinia, 236 km, alta montagna.
20/a tappa, 30 maggio: Saint Vincent-Sestriere, 199 km, alta montagna.
21/a tappa, 31 maggio: Torino-Milano, 178 km, pianeggiante.

 

Ecco alcune immagini del passaggio da Montecatini Terme: