Lo Shiatsu: non un semplice massaggio, l’arte della salute della persona

Ci sono alcune discipline orientali che sono ormai entrate nei nostri costumi, come ad esempio lo Shiatsu.

Lo Shiatsu, considerato non solo come un massaggio, ma come uno stile di vita, ovvero recuperare energia e rilassarsi, poichè pensare un po’ a noi in alcuni momenti della nostra vita è diventata una necessità.

La ricerca di un benessere, sopratutto psichico e naturalmente un sollievo fisico, viene molto ricercato, sopratutto quello che emerge durante il trattamento.

Questo è quello che dicono alcuni clienti intervistati durante il trattamento Shiatsu:

“Ma io ho la sensasione che emerga la verità, una verità su quello che sei in quel momento, è uno strumento molto utile per individuare dei blocchi ed alcuni problemi di equilibrio che tutti noi per la vita che facciamo tendiamo ad accumulare nel corso delle nostre giornate”.

 

shiatsuI ritmi della nostra vita sono tali che anche la persona più pacata, rischia di sentirsi talvolta un po’ sotto pressione.

Il peggio è che cominciamo a considerare lo stress inevitabile, magari cerchiamo di combatterlo con tisane, o peggio con farmaci, quelli sì che sono da evitare.

Non esistono ricette magiche per ritrovare noi stessi, ma c’è chi prova con lo Shiatsu per fuggire dalle tensioni.

Torniamo a concentrarci sull’essenziale anche grazie a questa antichissima arte della salute.

Lo Shiatsu ha tutte le caratteristiche di un’arte, cioè anche il trattamento Shiatsu è unico, irripetibile, vale solo in quel momento in cui è stato fatto, è personale ed è fatto specificamente per quella persona e per la salute, poichè è un modo diretto per migliorare lo stato di salute di una persona, e non ci sono mediazioni chimiche, non ci sono strumenti, oli, unguenti e neanche altri piccoli intermediari che trovate in altre discipline.

Lo Shiatsu non è un massaggio, ma è un incontro, non con un’altra persona, ma verso se stessi.

Questo ha degli effetti incommensurabili verso le nostre forze di guarigione, di apertura su cose che normalmente non abbiamo accesso.

Massaggio Shiatsu

Traducendo letteralmente dal giapponese, Shiatsu vuol dire pressione delle dita, ma l’ideogramma in realtà rappresenta due esseri umani che si sostengono a vicenda.

La parola che ricorre più spesso in questa sorta di percorso mente-corpo-spirito, è armonia per sviluppare nuovi atteggiamenti mentali e per arrivare finalmente a cucirsi addosso stili di vita più sani.

Si arriva a capire e a riconoscere che ci sono delle capacità proprie dell’organismo di autoguarigione, e lo Shiatsu e la sua disciplina vanno a stimolare proprio queste capacità.

È un’ottima pratica, un’arte splendida per la salute, che serve a migliorare e rinforzare il nostro sistema immunitario, il nostro organismo in toto.

Lo Shiatsu è completo perchè composto di tanti stili diversi, le digitopressioni vengono scaricate in profondità senza sfregamenti sulla pelle e producono direttamente degli stimoli alle quali il corpo risponde producendo endorfine e stimoli vitali per recuperare forze sconosciute a noi stessi.

Il Namikoshi, uno dei 3 stili di Shiatsu, si differenzia dalle altre tecniche perche il suo riferimento culturale-scientifico è la medicina occidentale e non quella cinese o giapponese.

Il che vuol dire che con lo Shiatsu lavoriamo sui grandi sistemi della comunicazione corporea, che sono sistema circolatorio, nervoso, endocrino e immunitario, e usiamo questi canali per favorire la trasmissione dei messaggi da inviare al sistema nervoso centrale, e può essere quindi considerata come una riflessoterapia, come le altre che utilizza tutti questi sistemi e non il sistema energetico.

Lo Shiatsu dunque è una disciplina bionaturale, che in Italia è entrata in alcuni reparti degli ospedali, come ad esempio in patologia neonatale, con i malati di alzhaimer, in reparti di pediatria e/o psichiatria.

Lo Shiatsu è come un’onda ed i suoi effetti benefici si diffondono anche a chi assiste il malato.