Piscine Termali

Stanno nascendo le nuove Piscine Termali a Montecatini Terme, l’acqua come elemento principe e curativo del nostro corpo, le nuove Leopoldine con acqua termale a 33° sorgeranno direttamente nel Parco Termale.

Un progetto ideato e voluto dalla città termale, finanziato dalla Regione Toscana, e su indicazioni dell’architetto Fuksas nascerà il nuovo villaggio termale, uno dei parchi acquatici termali più grandi d’Italia una zona benessere di circa 3.000 mq. interamente dedicato all’acqua termale ed ai suoi benefici effetti, intesi non solo per curare il corpo, ma anche da un punto di vista ludico.

Il progetto originario di Fuksas viene modificato e trasformato in una eccellenza termale, una grande vasca di circa 2500 mq., bagno romano, centro benessere e solarium esterno, la piscina principale verrà divisa in varie zone con un centinaio di giochi d’acqua, idromassaggi e camminamento a corona intorno al cratere centrale, aspettiamoci comunque altre novità prima dell’inaugurazione, speriamo a fine 2016.

L’imponenza di tale opera che rivoluzionerà tutta la zona prevede l’utilizzo di circa un’area di oltre 7.000 mq., sicuramente saranno presenti dei geyser o effervescenze per i giochi di acqua l’accoglienza massima prevede 400 persone presenti contemporaneamente nella piscina, saranno presenti inoltre area relax, bar, punto ristoro e negozi.

Dagli spogliatoi si passerà al Bagno Romano, chè sarà coperto, consentendo quindi anche l’utilizzo in pieno Inverno, fantastico, proseguiamo con il calidarium, piastrellato in rosso, si troverà nell’ala parallela al viale di accesso con un ampiezza di circa 60-70 mq. con acqua a 38° e profonda 1,30 metri, il tepidarium, piastrellato di verde sempre circa della medesima dimensione con acqua a 30° e profonda circa 75 cm., il frigidarium, piastrellato grigio di circa 40 mq. con acqua a 28° e sempre profonda 75 cm. saranno posizionati sull’ala destra insieme alle saune e bagni turchi, molto avveniristico il passaggio di collegamento tra le Leopoldine e le Terme Tamerici – Grocco, le quali saranno raggiunte tramite la costruzione di una collinetta che sarà attrezzata a zona verde con area solarium e vista panoramica sul parco termale.

Il primo piano delle Leopoldine ospiterà l’area dedicata al benessere termale con camerini, box per i trattamenti, zone relax e fitness (biodanza, yoga, discipline olistiche), apertura ampia di tutto il complesso con notturna prevista per il periodo estivo.

Un progetto creato essenzialmente per un grande ritorno al passato, le vere antiche terme proiettate in futuro, rilassarsi, curarsi come una volta, andar per terme, questo voleva dire, intrattenersi piacevolmente in un bagno termale caldo per scambiarsi opinioni, ed allo stesso tempo concedersi un rilassamento totale del corpo e dello spirito, perché ricordatevi dobbiamo curare la salute per mantenerla, quando curiamo il malato è già troppo tardi, una nuova filosofia delle terme come fonte di salute e benessere.

Piscina Termale Montecatini

Tutti conosciamo il piacere rilassante di un bagno caldo, in cui immergersi dopo una giornata particolarmente pesante, o la sferzata di energia procurata da un tuffo in acqua fredda, il concetto di Idroterapia e Balneoterapia consiste proprio in un uso più specifico dell’acqua a scopo terapeutico. Le Spa Termali (Salus per Acquae) questa è la vera origine della parola Spa, pone al centro e come elemento fondamentale l’acqua come elemento terapeutico con le sue proprietà specifiche, caratterizzate dalla nuova filosofia seppur antica di andare per acque come aspetto ludico e rilassante.

Il principio dell’idroterapia in acqua termale, si fonda sulla convinzione che l’acqua è l’essenza stessa della vita in quanto costituisce l’elemento principale di cui sono composti il nostro corpo e la maggior parte dei cibi. Allo stato liquido, solido (bagni di ghiaccio), di vapore o di gas (antroterapia in grotta naturale), l’acqua può essere usata per apportare rilassamento, per stimolare il flusso sanguigno, per rimuovere impurità, farmaci o alcol, per alleviare il dolore e la rigidità e per curare le malattie.

L’organismo può trarre beneficio dall’acqua in molti modi, con impacchi per inalazioni o per immersione, ma la cosa più importante è la sua temperatura, molte di queste applicazioni vengono già effettuate alle Terme di Montecatini, soprattutto alle nuove Terme Redi con le piscine termali coperte, la vera novità sarà costituita dall’uso delle piscine termali calde all’aperto con i nuovi percorsi termali Kneipp e tutte le tecniche di rilassamento in piscina termale tipo lo Watsu (Water Shiatsu-Shiatsu in acqua), una tecnica di rilassamento totale, già ampiamente sperimentata presso le terme di Versilia, le novità saranno molte ed alla portata di tutti.

L’acqua calda termale ed il vapore naturale, esempio splendido nella nostra zona sono le Terme Grotta Giusti di Monsummano, grotte naturali veramente spettacolari da 32 a 34° provare per credere, dilatano i vasi sanguigni, aumentano la sudorazione, rilassano i muscoli e le articolazioni e portano il calore alla superficie, applicazioni di acqua fredda, al contrario restringono i vasi sanguigni, riducono le congestioni e le infiammazioni e stimolano il flusso del sangue verso gli organi interni.