Da Artimino a San Miniato

Partenza da Artimino con la sua splendida Villa Medicea e giro per le altre ville medicee della zona Poggio a Caiano e Carmignano, quindi proseguire per Vinci, la città natale del più grande uomo di scienza di tutti i tempi per ammirare museo e casa natale in mezzo agli olivi, quindi attraverso il parco delle padule di Fucecchio si arriva a San Miniato.

San Miniato era un comune molto potente nel medioevo con la sua rocca che domina la piana dell’Arno e attualmente apprezzata città del tartufo bianco, con possibili escursioni a Balconevisi (patria della potente famiglia fiorentina degli Strozzi), il borgo di Toiano con i suoi caratteristici calanchi, Palaia e Peccioli (paesi di impronta medioevale ancora ben visibile), Castelfalfi il cui castello risale all’anno 754, San Vivaldo con il suo Sacro Monte o Gerusalemme di Toscana, un insieme di cappelle e tempietti con gruppi in terracotta e dipinti di scuola robbiana del XVI secolo, ed i suggestivi borghi di Iano, Sughera, Mura, Tonda e Santo Stefano.