La Torre di Pisa , la storia di un miracolo

 

Piazza dei Miracoli racchiude in un colpo d’occhio le meraviglie di una città storica non comune, la potenza visiva di questa piazza con tutti i suoi monumenti non conosce rivali e la Torre Pendente è diventata l’emblema il suo stemma, un marchio, naturalmente noi non potevamo trascurare le altre bellezze che scoprirete nei dintorni semplicemente passeggiando.

Da non tralasciare assolutamente il Museo delle Sinopie collocato nei pellegrinai del duecentesco Ospedale di Santa Chiara, che raccoglie i disegni preparatori degli affreschi che decoravano il grandioso complesso del Camposanto (gravemente danneggiato durante l’ultima guerra, presenta il maggiore numero esistente di pitture murarie medioevali).

Proseguire con la visita della rinascimentale Piazza dei Cavalieri che ospita la Scuola Normale Superiore di Pisa, dei Lungarni con la chiesa di S. Maria della Spina (gioiello di gotico pisano), il palazzo reale, il museo di S. Matteo (dedicato alla valorizzazione del patrimonio artistico provinciale), la Cittadella ed il museo delle navi storiche di Pisa lungo il corso dell’Arno al margine del centro storico; concludere il tour del centro storico con la visita della storica Piazza delle Vettovaglie ancora oggi sede del mercato cittadino.

Un discorso a parte merita il parco di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli per la ricchezza degli habitat e della faunistica e per la suggestione paesaggistica che invoca, di cui la tenuta presidenziale di San Rossore ne rappresenta il cuore.

Escursioni suggerite nei dintorni sono il primo con partenza da San Giuliano e le sue terme apprezzate sin dall’antichità, per proseguire verso Ripafratta, Filettole, Torre del Lago Puccini con l’oasi naturalistica del lago di Massaciuccoli e Viareggio, durante il carnevale con sfilata di carri e feste mascherate in darsena.

Il secondo itinerario prevede la visita del comprensorio dei monti Pisani, dove spiccano la certosa di Calci vasto complesso monastico del 1366, Vicopisano borgo con una coinvolgente atmosfera medioevale (sagra medioevale i primi di Settembre), e i vari borghi del comprensorio (Agnano, Buti, Tre Colli, La Croce, Colle di Compito, Ruota).