Pinocchio e il Giardino Garzoni, con la magica Butterfly House

La storia di Pinocchio la conosciamo tutti, il suo autore Carlo Lorenzini, meglio noto come Collodi, prese il nome dalla città in cui è nato e cresciuto, dove ha dato vita al burattino più amato di sempre.

Qui sorge il bellissimo Parco di Pinocchio, un luogo incantato dove lasciare libera la fantasia, un’attrazione per i più piccoli ma non solo.

Il Parco è stato realizzato riprendendo alcune scene tra le più importanti del famoso libro del burattino, per chi viene in Toscana a trascorrere una vacanza con la famiglia è una tappa obbligata, i bimbi stravedono per il mitico Pinocchio e al diavolo i giochi elettronici.

Non ci soffermeremo più di tanto a parlare del Parco tematico, puoi trovare informazioni dovunque, quello che invece vogliamo raccontare è la storia del suggestivo borgo di Collodi, vero gioiello toscano.

giardino-pinocchio

Collodi non è solo per bimbi, dal paese di Pinocchio potrai salire fino al Borgo antico Collodi Castello e visitare il vero borgo dove il Lorenzini ha immaginato tutta la favola, le antiche viuzze che salgono fino in cima, sono il vero spettacolo di quest’angolo della Toscana.

Il borgo si trova alle spalle del famoso Giardino dei Conti Garzoni, uno dei giardini all’Italiana tra i più famosi con fontana, vasche e percorsi spettacolari, alla sommità trovate l’antica Villa restaurata recentemente, ma non visitabile, se riesci a intravedere i vecchi custodi, lo spettacolo dei suoi interni ti ripagherà ampiamente del biglietto di entrata.

La splendida Villa delle Cento Finestre

La Villa, detta anche delle Cento Finestre, e il Giardino Garzoni erano una residenza estiva dei Conti ed è una delle tante Ville dell’epoca lucchesi della zona sorte tra il 1500-1700, costruite dai potenti dell’epoca per fare sfoggio del loro potere con il popolo e sopratutto con i regnanti dell’epoca.

L’imponente struttura si estende per ben 5 livelli, con un’imponente facciata, mentre gli interni sono decorati da stucchi e da affreschi.

Si racconta che in una delle camere dei piani nobili fu ospite il grande Napoleone Bonaparte.

Merita veramente una visita il suo spettacolare giardino, che per imponenza e livello artistico è paragonabile ai giardini della Reggia di Caserta, al giardino di Boboli a Firenze, Versailles e al maestoso Schonbrunn di Vienna.

Ma parliamo dei più piccoli che non saranno probabilmente affascinati quanto noi dalle bellezze orto-botaniche e paesaggistiche, ma non potranno rimanere indifferenti davanti allo splendido Padiglione delle Farfalle, chiamato per il resto del mondo la Butterfly House, dove in un’atmosfera veramente incantata si possono ammirare le migliori varietà di farfalle tropicali ed europee, per uno spettacolo da non perdere.

butterfly-house-collodi

Come arrivare a Collodi

Arrivare al piccolo paese di Collodi da Montecatini è semplice, basta prendere la statale Lucchese o per Pescia, è tutta dritta e dopo circa 10-12 kilometri seguite le numerose indicazioni e siete arrivati, incontrerai molti paesi prima: da Borgo a Buggiano con il suo Castello, Uzzano Alto e Montecarlo di Lucca, ma di questi ne parleremo in un’altra occasione.